Blog: http://ukase.ilcannocchiale.it

Caro Tommaso, Sartori è rincoglionista e rompicoglionista

Questioni dottrinarie
Caro direttore, secondo Giovanni Sartori (Corriere della sera di sabato 27 maggio), l’appello per un no motivato al prossimo referendum sulla riforma costituzionale, promosso da Augusto Barbera e Stefano Ceccanti, non è «credibile» perché tra i suoi circa 150 sottoscrittori si possono riconoscere i nomi di soltanto 5-6 costituzionalisti. Se esistesse un Nobel per la scienza politica, Sartori sarebbe senz’altro uno dei candidati più accreditati. Lo scrive uno che ha avuto la fortuna di seguire le sue lezioni da studente universitario. Uno, però, che fa l’economista di professione e ha firmato l’appello incriminato. Al professor Sartori, vorrei rivolgere tre domande. Prima: è indispensabile essere esperti di diritto costituzionale per prendere pubblicamente una posizione in merito a un referendum sul quale sono chiamati a pronunciarsi tutti i cittadini (e non solo una cerchia ristretta di saggi)? Seconda: è lo stesso amore per la specializzazione dottrinaria a spingerlo a scrivere editoriali in tema di sviluppo economico, con non poche «licenze poetiche» rispetto alla letteratura economica accreditata? Terza: è possibile che a un acuto osservatore della politica sfugga il vero messaggio che si nasconde dietro all’appello Barbera-Ceccanti? Il no al referendum viene cavalcato, a sinistra, da una posizione politico-culturale di stampo conservatore, incentrata sulla «sacralità della costituzione» e sulla «centralità del parlamento» (oggi tradotta con la più accattivante denuncia della «deriva plebiscitaria» insita in qualsiasi proposta di rafforzamento del capo del governo). Chi si oppone a questa visione, ma nello stesso tempo non condivide il pasticcio messo in piedi dal centrodestra, può far sentire la sua voce nel dibattito in corso? Si tratta di una voce politica che si può condividere o meno. Ma non credo che la si possa cestinare in punta di dottrina. Cordiali saluti
Tommaso Nannicini e-mail

"il nuovo Riformista"

http://www.libertaeguale.com/libertaeguale/public/notiziaView.jsp?idArea=10014&id=12001&type=200

Pubblicato il 30/5/2006 alle 19.51 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web